La stanza Perdormire

La simbologia dei colori abbraccia diversi concetti di varia natura tutti tra loro interconnessi, molti dei quali sembrano influenzare il benessere del corpo e dei sentimenti. E quando il nostro corpo e la nostra mente sono più ricettivi? Quando sono in uno stato di rilassamento. Questo fa comprendere perché un letto colorato può essere un valido alleato per il buon riposo e per l’assorbimento dell’energia positiva che le diverse cromie emanano.

Perché si sceglie un letto colorato

Ma questo non è il solo criterio che ci spinge a scegliere un letto colorato. Può essere un’inclinazione ad armonizzare tra loro gli elementi che abitano la camera da letto oppure il desiderio di dormire avvolti dal colore che più ci appartiene o ancora la volontà di seguire le tendenze cromatiche del momento.

La camera da letto, anche se oggi è diventata uno spazio in cui si svolgono diverse attività, rimane il luogo deputato al riposo e al relax, è preferibile quindi scegliere tonalità in grado di infondere un senso di pace e tranquillità. Sia che si voglia seguire i dettami del Feng Shui (l’antica arte cinese che regola l’armonia in casa) o semplicemente la passione per colori accesi o le tinte pastello, è importante sapere che ogni colore ha un determinato significato ed è in grado di influenzare l’umore e gli stati d’animo.

Tutte le cromie sono adatte a colorare il letto, basta scegliere la giusta nuance

Su questo argomento si è molto scritto e detto ed è ormai un’opinione consolidata che il letto colorato che maggiormente infonde tranquillità e calma dovrebbe avere testata e giroletto blu. Simbolo di armonia ed equilibrio, il blu ha la capacità di normalizzare la pressione e la frequenza del battito cardiaco. Questo colore ha molte varianti e sicuramente le dimensioni della camera sono molto importanti nella scelta della tonalità: in una camera dalle dimensioni ridotte è preferibile scegliere una tonalità di blu chiaro, perché quest’ultimo è in grado di far apparire lo spazio molto più ampio.

Se invece si ha una predilezione per i colori più decisi come il rosso o l’arancio è consigliabile che il letto matrimoniale colorato, viste le sue dimensioni e il posto che occupa all’interno della stanza, sia rivestito di tessuti opachi e che le nuance di questi due colori siano quelle più smorzate: per il rosso il mattone o il bordeaux, per l’arancio, il terracotta o il tendente al senape.

Anche il verde è una delle tinte cult per vestire un letto imbottito. Se questo è il colore prescelto bisogna fare però attenzione alla tonalità: un verde bosco, opaco che richiama i colori della natura autunnale o un verde salvia più delicato e fresco, ideale anche per le camere dei ragazzi.

Fare il giusto accostamento di colori

Un altro aspetto che va tenuto in grande considerazione da tutti quelli che amano un letto colorato è l’abbinamento tra letto e il resto dell’arredamento. Il primo consiglio è quello di non scegliere due colori troppo accesi e decisi, con il rischio di stancare l’occhio. Meglio, dunque, optare per un accostamento a contrasto, scegliendo un colore deciso e una tonalità più neutra, per creare un effetto armonico ed elegante. Vediamo di seguito alcuni abbinamenti di colore perfetti per la camera da letto.

Tortora e bianco rappresentano un grande classico degli accostamenti cromatici, perfetti per dare luminosità all’ambiente, donando al tempo stesso un senso di calma e armonia. Arredare la camera da letto con il tortora significa scegliere un colore caldo e rigenerante che crea un’atmosfera rilassante ed accogliente. L’eleganza innata del bianco, unito al tortora, permette di creare uno stile raffinato ed elegante, favorendo il riposo notturno.

Letto contenitore Bali

Il colore viola, oltre ad essere considerato magico, ha un potente effetto calmante e rilassante. Per dare un tocco di stile e originalità alla propria camera da letto, possiamo quindi optare per un letto colorato nelle tonalità del viola anche nelle sue sfumature più chiare, come il lilla o il color lavanda, per un tocco di romanticismo che non guasta mai. L’accoppiamento perfetto è con delle pareti grigio chiaro, in grado di regalare eleganza all’ambiente.

Letto contenitore Melissa

 

Chi ama lo stile industriale e moderno, può optare per un colore scuro per la camera da letto. Come tutte le tonalità dark è bene prestare attenzione alla giusta illuminazione, per non rischiare di creare un effetto troppo opprimente all’ambiente. L’accostamento del nero con il grigio chiaro, ben si adatta a un ambiente minimal, perfetto per ricreare un suggestivo contrasto cromatico, donando al tempo stesso, un effetto raffinato e chic.

Letto contenitore Anversa

Per chi predilige toni non troppo accesi o definiti e ama un mood caldo e familiare, il letto colorato dovrebbe essere beige: la camera da letto che impiega le varie tonalità del beige è sempre una scelta vincente che premia uno stile più classico. Qui l’abbinamento consigliato è un ton sur ton con l’inserimento di oggetti dai colori vivaci e piante verdi, possibilmente vere!

Letto contenitore Aurora

Relax in camera da letto con le piante aromatiche

La parola d’ordine è personalizzare

Da quanto detto fino a qui, si evince che un letto colorato, a differenza di quelli in legno o in ferro battuto, offre infinite possibilità di personalizzazione: si può optare per un letto mono-colore ma anche per uno bi-colore, si può prevedere un giro letto più o meno alto a seconda delle necessità e dell’imponenza che si vuole dare al proprio letto all’interno della stanza. E poi i tessuti: lucidi, opachi, naturali, preziosi, eco-sostenibili e infine i piedini che hanno un ruolo importantissimo in quanto determinano il carattere del letto stesso: moderni, classici, in legno, in metallo, in materiale acrilico, più alti o più bassi. Tutto questo e altro ancora è quello che un’azienda leader nel settore del bedding come Perdormire può offrire.
Nelle nuove collezioni ogni dettaglio è stato studiato per coniugare al meglio stile, comfort e performance al fine di dare risposte soddisfacenti anche al consumatore più attento ed esigente. Ne sono un esempio:

  • Bridge, un letto disegnato in collaborazione con Domus Academy in cui un design pulito ed essenziale si unisce alla tecnologia trasformando la testata in un comodo “riponi e ricarica cellulare” grazie alla fessura che la divide in due facilitando l’inserimento dello smartphone e le due postazioni per la ricarica dello stesso.
  • Intreccio, nato dalla collaborazione con il duo di designer Spalvieri & Del Ciotto, in cui un morbido macrointreccio tra cuscini caratterizza la testata.
  • Regina, disegnato dalla penna di Fabio Novembre, richiama un bustino regale traendo ispirazione dal mondo delle fiabe cui è dedicata la collezione Una fiaba Perdormire di cui fa parte.

POST CORRELATI