La stanza PerDormire

Come organizzare un trasloco senza stress | PerDormire

  • 16 Luglio 2020
Scatole per imballaggio. Scopri come organizzare un trasloco.

Come fare un trasloco senza stress? Può sembrare un miraggio irrealizzabile, in realtà bastano alcune accortezze. Traslocare è un momento critico, in cui fatica e disordine accompagnano le giornate di inscatolamento e imballaggio degli arredi di casa. Secondo alcune indagini, cambiare casa è tra le maggiori cause di stress psicologico. Esistono però alcuni suggerimenti che potrebbero aiutare a vivere il trasloco senza stress e con più serenità.

Lasciare la vecchia casa per una nuova vuol dire rovesciare le proprie abitudini, la sicurezza e la tranquillità dei vecchi modi di fare. Allo stress psicologico si aggiunge anche l’affaticamento fisico. Trasferire scatole colme e mobili pesanti non è un gioco da ragazzi, ma lo può diventare con la giusta mentalità. Scopriamo i consigli per traslocare con tranquillità e serenità.

Come fare un trasloco senza stress

Il principale segreto per traslocare senza stress è quello di organizzare ogni fase ottimizzando l’impiego di tempo e risorse fisiche oltre che economiche. Organizzare un calendario delle attività aiuterà ad avere il quadro della situazione e a seguirne l’andamento passo passo oltre che gestire prontamente eventuali ritardi.

Come organizzare un trasloco: step one

Prima di iniziare ad inscatolare la vostra vita, preparate un piano calendarizzato con le attività per il trasloco. Non serve solamente per capire quanto tempo ci vorrà ad imballare ogni oggetto presente nella vecchia casa. È utile anche per stabilire le tempistiche burocratiche per cambiare i contratti di luce, acqua e gas. Se state per iniziare il trasloco, informatevi subito sui tempi richiesti per queste attività perché sono prioritarie rispetto a tutto il resto. Segnate sul calendario le scadenze e gli avvii dei nuovi contratti, i giorni del trasloco sono frenetici tanto da rischiare di dimenticarsi qualcosa. Volete sapere come organizzare un trasloco facilmente? Partite organizzati. Per questo motivo, il calendario o l’agenda saranno i vostri aiutanti più fidati quando si parla di organizzazione durante il trasloco.

Traslocare vuol dire anche eliminare il superfluo

È arrivato il momento che ogni amante dell’ordine aspetta, lo stesso momento così poco atteso invece dalle persone disordinate: inscatolare. Un’occasione perfetta per rinnovarsi ed eliminare il superfluo facendo un po’ di pulizia. Negli anni si accumulano così tanti oggetti che solo al momento del trasloco ci rendiamo conto della loro reale quantità. E nonostante tutto, è difficile buttare via qualcosa legato ad un ricordo.

Il nostro consiglio è di fare una scrematura oculata nella prima fase di inscatolamento per non trasportare il superfluo. Eliminare oggetti regalati – per quanto abbandonati in soffitta per anni – non è semplice. Per alleviare il senso di colpa pensate a quanto sarà indispensabile nella nuova casa.

Organizzare l’imballaggio

Inscatolare è probabilmente l’attività del trasloco che richiede più tempo: munitevi di scatoloni, carta da giornale e pazienza. Per confezionare gli oggetti fragili preferite scatole piccole e robuste, ricoprendo oggetto dopo oggetto di carta da imballo o semplice carta da giornale. Le scatole di piccole o medie dimensioni sono perfette anche per trasportare libri, perché limitano il peso e sono così più facili da gestire.

Utilizzate etichette e pennarelli per scrivere sugli scatoloni la stanza a cui sono destinati, che cosa contengono e la priorità con cui devono essere svuotati. Questo metodo vi aiuterà a organizzare le piramidi di scatoloni secondo il loro peso e la loro priorità quando arriverete nella nuova abitazione.

Trasporti eccezionali

Molte volte traslocare vuol dire anche spostare grandi mobili difficili da trasportare o oggetti ingombranti per le loro dimensioni, come ad esempio il materasso. Se il vostro materasso vi ha accompagnato nel riposo per anni ed anni e pensate sia il caso di cambiare materasso, vi affidiamo ai nostri consigli per scegliere un nuovo e rigenerante materasso; se invece vi seguirà nella nuova casa, il consiglio è quello di imballarlo accuratamente con il pluriball e nastro da pacchi, così da evitare di danneggiare la lastra durante il trasporto e/o macchiarlo irrimediabilmente. Anche l’imballaggio dei mobili è un momento di grande importanza: meglio consultare un traslocatore perché non sempre il trasporto garantisce un ottimo stato dei mobili al loro arrivo. Infine, occhio a non caricare troppo il mezzo di trasporto utilizzato.

Ultimo ma non per importanza: lo zen

Non fatevi influenzare dalla fretta. Seguite il piano organizzato che avete preparato ad inizio trasloco, organizzatevi prima per prevenire i momenti di sconforto. E quando arriveranno gli intoppi? Accettateli, non sarebbe un vero trasloco senza imprevisti a sorpresa.

Questi i nostri consigli su come organizzare un trasloco senza stressarsi troppo. E alla fine di un lungo trasloco premiatevi con un giorno di riposo, magari su un nuovo e comodo materasso. Stai cercando un letto per la nuova casa? Cerca tra le proposte PerDormire la soluzione ideale per le tue esigenze.

POST CORRELATI