La stanza PerDormire

How to: come scegliere il materasso PerDormire bene.

Come scegliere il materasso nuovo, consigli utili e informazioni per capire meglio di che tipo di materasso hai bisogno a seconda delle tue abitudini. Come primo aspetto concentriamoci su  alcune domande per capire se hai bisogno di cambiare il tuo materasso:

  • Il tuo materasso ha più di otto anni?
  • Hai l’impressione di non svegliarti più riposato come una volta?
  • Pur non soffrendo di mal di schiena, ti capita di sentire piccoli dolori al risveglio?
  • Soffri spesso di mal di schiena?

Se a qualcuna di queste domande hai risposto di si, è arrivato il momento di cambiare materasso.

Dormire sul materasso giusto cambia radicalmente il nostro modo di riposare e apporta benefici che ci accompagnano per tutto il giorno. Ecco perché è importante scegliere il materasso con grande cura, dedicando particolare attenzione a ogni dettaglio. Scopriamo insieme come scegliere il materasso.

Valutare la corretta rigidità del materasso

Prima di arrivare alla scelta della struttura del materasso, concentriamoci su un fattore fondamentale: la rigidità.

Il materasso non deve essere né troppo rigido né troppo morbido, per garantire il sostegno corretto del corpo durante tutta la notte. La sensazione di rigidità o morbidezza non è uguale per tutti dipende da caratteristiche personali, per questo è consigliabile provare il materasso prima nello store per alcuni minuti in modo da assicurarsi che il livello di rigidità sia corretto per il nostro corpo. Per chi è in sovrappeso o soffre di problemi alla schiena è però consigliato un livello di rigidità più alto, per sostenere al meglio la colonna vertebrale.

Anche la posizione influisce sulla scelta del livello di rigidità del materasso. Infatti se dormi supino ti sentirai più comodo su un materasso più rigido, mentre se dormi su un fianco avrai bisogno di un sostegno più morbido in modo che la spalla possa sprofondare e non creare contratture.

Come scegliere il materasso: molle, memory o lattice?

 

Materassi in lattice: hanno un sostegno abbastanza rigido, mantenere però una certa flessibilità. Questa caratteristica li rende materassi che si adattano bene alla forma del corpo distribuendo la pressione in modo uniforme. Consigliamo questo materiale alle persone che si muovono molto nel sonno e a chi soffre di allergie perché il lattico è un materiale traspirante.

Materassi in memory: la caratteristica principale di questo materasso è la flessibilità, quindi di un’ottima distribuzione della pressione del corpo. E’ molto indicato alle persone che non si muovono troppo durante il sonno. Inoltre il materiale è molto resistente, questo consente al materasso di durare a lungo in ottime condizioni.

Materassi a molle: Le molle, soprattutto se insacchettate, consentono una buona distribuzione del peso. Uno strato di memory in aggiunta sopra il materasso consente inoltre una sensazione di comfort e calore maggiore. Le molle consentono una maggiore areazione e mantengono il materasso più fresco anche per chi soffre di eccessiva sudorazione.

Come dormiamo: posizione e movimenti

Chi si muove spesso durante la notte può scegliere un materasso a molle insacchettate, capaci di assorbire ogni movimento e di isolarlo, o un materasso in memory che si adatta alla forma del corpo e, a ogni movimento, attenua la pressione garantendo il massimo comfort.

Ed è proprio la comodità il principale vantaggio riconosciuto al materasso memory: la struttura con strati di schiuma di diverse intensità, infatti, si modella sul peso e sulla temperatura del corpo e lo avvolge in modo completo. A seconda della composizione, inoltre, un materasso in memory può essere più o meno rigido e rispondere così a diversi bisogni.

Rivestimenti e tessuti: quali scegliere per il nostro materasso

Dopo aver individuato la tipologia di materasso migliore, è il momento di concentrarsi sui tessuti, a cui si applica oggi una tecnologia di altissimo livello. Si possono scegliere tessuti anallergici, antimicrobici, traspiranti, capaci di offrire performance e comfort insuperabili. Per scoprire alcuni dei tessuti e dei materiali disponibili nei materassi puoi consultare questo approfondimento dedicato alle tecnologie.

Prova il materasso!

Prima di scegliere il materasso provalo per almeno dieci minuti. Questa prova ti consentirà di fare una scelta oculata. Sdraiati supino e metti una mano sotto la zona lombare: se c’è dello spazio il materasso è troppo rigido per te, se invece ci passerà a fatica è troppo morbido. Per scoprire quale materasso scegliere, puoi rivolgerti ai consulenti dei negozi PerDormire, dove potrai provare tantissimi materassi diversi e individuare quello perfetto per te.

Scopri il punto vendita più vicino.

6 Commenti

  1. GIUSEPPE PAOLONI

    15 Agosto 2017

    DEVO CAPIRE LA DURATA DEI DIVERSI TIPI DI MATERASSI. MI DICONO CHE IL LATTICE AVITA BREVE…..

    • admin

      21 Agosto 2017

      Ciao Giuseppe, non c’è un materasso che ha una durata maggiore di un altro: ci sono molteplici variabili che possono incidere. Rivolgiti in uno dei nostri Store per chiedere la consulenza di un nostro esperto.

  2. Salvatore

    14 Settembre 2017

    Apportare una correzione.. per le persone che si muovono molto durante la notte prima dite che si consiglia un materasso in latrice e poi uno a molle e in memori…. si può capire quali dei tre va bene…?? Grazie

    • admin

      18 Settembre 2017

      Ciao Salvatore, le persone che durante il sonno tendono a muoversi molto possono trovare sollievo sia con un materasso in memory che in lattice: entrambi i materiali si adattano al meglio alle pressioni del corpo. Durante la scelta del materasso si deve però tener conto anche della rigidità dello stesso: tendenzialmente un materasso in lattice è più flessibile mentre un materasso in memory è composto anche da waterfoam che coneferisce una certa rigidità.

  3. Sofia Rosa

    1 Marzo 2018

    Splendido articolo, complimenti. Mi hai fornito davvero un sacco di informazioni utili su comq acquistare il mio prossimo materasso…per anni ho utilizzato quello che ho trovato nella casa in affitto, ma è giunto il momento di investire qualche soldino e non lesinare sul mio sonno! Grazie 🙂

    • admin

      15 Marzo 2018

      Ciao Sofia! Siamo felici di esserti stata di aiuto!! 🙂

Comments are closed.

POST CORRELATI