La stanza PerDormire

Tutta la praticità del letto contenitore | PerDormire

  • 23 Aprile 2020
letto-contenitore-matrimoniale-aurora

Tutta la praticità del letto contenitore

In contesto come quello contemporaneo dove l’organizzazione e l’ottimizzazione degli spazi sono all’ordine del giorno, in casa diviene fondamentale sfruttare ogni angolo al meglio. Ecco allora che in camera da letto il letto contenitore diventa funzionale alla perfetta organizzazione della biancheria da letto e del cambio di stagione. Senza rinunciare al comfort ergonomico né tanto meno all’estetica, il letto con contenitore, sia esso un letto matrimoniale contenitore o persino un letto a cassettone singolo, sa coniugare in un unico prodotto le principali esigenze della moderna quotidianità.

Come si accede al contenitore

A tale proposito, esistono due tipologie di meccanismo di alzata. Il più diffuso e solitamente offerto di serie è quello a compasso: la rete viene sollevata dai piedi del letto mediante dei pistoni e il contenitore è accessibile in lunghezza e parzialmente anche ai lati del letto. L’altro meccanismo di alzata viene chiamato “messa in piano” e possiede un duplice vantaggio. Mediante un doppio movimento, la rete, una volta sollevata, resta perpendicolare al pavimento. In questo modo, oltre a consentire un migliore accesso al contenitore, permette di rifare il letto evitando di doversi piegare.

Letto contenitore Aurora con apertura basculante Letto contenitore Aurora con apertura messa in piano

Le misure del letto contenitore

Optare per un letto con contenitore non significa nemmeno doversi adattare alle misure standard. In commercio si trovano tanti modelli con contenitore o con cassettone in tutte le tipologie di misura, inclusi i letti contenitore da 1 piazza e mezza e persino i king size, vale a dire i letti 180×200! Sono disponibili anche le misure più particolari come il letto 140×190, il cosiddetto letto alla francese che conta 2 posti letto e occupa meno spazio di un tradizionale letto contenitore 160×190.

Letto con contenitore matrimoniale

Il range di misure per il letto contenitore matrimoniale è davvero ampio. Si parte dalla già citata misura francese, che in larghezza conta 140 cm, fino ad arrivare alle misure extra che possono arrivare fino alla 200×200 connotandosi come fuori misura. Non ci sono davvero limiti! Ciò che detta la scelta è la dimensione della camera da letto e l’eventuale arredamento già presente. Un letto con contenitore deve essere prima di tutto ben accessibile al vano, pertanto deve avere sufficiente spazio libero ai lati e soprattutto ai piedi del letto nel caso in cui si scelga il sollevamento a compasso.

Letto con contenitore da una piazza e mezza

Quando non si vuole l’ingombro di un letto matrimoniale, ma si desidera più spazio rispetto al singolo, arriva in aiuto la misura piazza e mezza.  Questa misura offre in larghezza 120 cm, ben 40 in più rispetto alla singola pur non discostandosi proporzionalmente così tanto di prezzo. È quindi un bel vantaggio per accontentare soprattutto i più giovani. Gli adolescenti in particolare prediligono il letto contenitore da una piazza e mezza perché offre loro maggiore comodità pur posizionandosi senza problemi in una cameretta.

Letto con contenitore singolo

I letti contenitore singoli, per ovviare all’esigenza diffusa di accostarli all’angolo della camera da letto, possono essere muniti di cassettone estraibile lateralmente piuttosto che accedere al contenitore sollevando la rete. La preferenza tra l’una e l’altra soluzione incide soprattutto nella facilità di pulizia, come vedremo più avanti.

Letto contenitore singolo Giove Letto cassettone singolo Giove

Lettino con contenitore

Anche i più piccoli hanno bisogno di spazio! Il corredino di un neonato è composto già di tanti elementi che devono trovare spazio nella nursery. Per questo è stato pensato un contenitore anche nei lettini con le sbarre. Solitamente si tratta di un cassetto, come nel caso del letto singolo, o anche di due cassetti affiancati. Nella scelta del lettino con contenitore è bene dare priorità alla sicurezza pertanto devono rispondere a rigorosi standard. Il modello ideale ha una struttura stabile e robusta (meglio se in legno di faggio, noce o ciliegio), è trattato con vernici atossiche ha una distanza tra una sbarra e l’altra compresa tra i 4,5 e i 6,5 centimetri ed disegnato con linee morbide, senza asperità pericolose.

Misure letto matrimoniale: guida alla scelta

Quale stile per il letto contenitore?

Come abbiamo detto, i letti con contenitore sono in tutto e per tutto letti di design: dal classico al contemporaneo, sono disponibili modelli per tutti i gusti, persino letti contenitore senza testata. I cosiddetti sommier, pur non avendo, appunto, la testata, possono comunque disporre della rete sollevabile in quanto i pistoni sono fissati all’interno del giroletto. E se il desiderio è quello di avere un letto matrimoniale basso con contenitore, si può optare per i piedini a ridotta altezza, che arrivano a un massimo di 3,5 cm. Ampia scelta è data anche alla tipologia di rivestimenti: si trovano letti contenitore in ecopelle, pelle, cotone, microfibra antimacchia e persino in tessuto ricavato dal riciclo delle bottiglie in plastica il quale mantiene le stesse proprietà di un tessuto prodotto con materie prime vergini, ma con più attenzione alla sostenibilità ambientale!

Come pulire sotto il letto contenitore

Una preoccupazione diffusa riguardo i letti con contenitore è quella di riscontrare poi difficoltà nella pulizia sottostante. È del tutto normale che nel tempo si accumuli della polvere, specialmente sotto il letto. Una approfondita pulizia periodica è sicuramente indispensabile. I fondi del contenitore sono costituiti da pannelli (2 nel caso delle misure matrimoniali) che poggiano su barre e che sono facilmente rimovibili. In questo modo è possibile passare l’aspirapolvere sul pavimento sottostante il letto e persino lavarlo quest’ultimo. Questi stessi pannelli possono essere spolverati e puliti con un panno imbevuto di acqua. Se il letto è dotato di cassettone, in questo caso può essere semplicemente sfilato per pulire al di sotto. I letti contenitore imbottiti, inoltre, hanno il rivestimento del giroletto – e talvolta della testata – sfoderabile e lavabile (attenendosi sempre alle istruzioni di lavaggio riportate in etichetta).

Mettiamoci comodi e impariamo come pulire il materasso

Letto con contenitore: prezzi e offerte

Come si sarà intuito, i letti con contenitore sono una soluzione molto diffusa e per questo motivo sono disponibili in diverse fasce di prezzo e talvolta anche in offerta. Il costo del letto oscilla in base alla tipologia di rivestimento e in questo caso la pelle fa lievitare la cifra; alla struttura (in legno o in truciolato) e ad eventuali optional come il meccanismo di messa in piano oppure una rete differente da quella fornita di serie.

Outlet PerDormire: letti contenitore in pronta consegna a prezzi eccezionali

 

POST CORRELATI