La stanza PerDormire

Canzoni e musica per dormire meglio

  • 18 Dicembre 2020
Musica per dormire meglio

Canzoni e musica per dormire meglio

La musica ha il potere di suscitare in noi emozioni e talvolta anche di condizionare il nostro umore. Un brano a cui siamo affezionati può renderci felici sin dalle prime note. La musica può essere anche un valido aiuto per dormire meglio.

La musica e il sonno: un legame importante

Come abbiamo appena accennato, la musica è strettamente connessa al nostro io più profondo e questo profondo legame genera emozioni che possono determinare la qualità di ogni momento della giornata, in primis l’addormentamento, quando, cioè, ricerchiamo uno stato di profondo rilassamento. La frequenza dei bpm (battiti per minuto) condizionano il nostro respiro e di conseguenza il ritmo cardiaco, generando in noi la condizione fisica ideale per abbandonarsi a un piacevole e rilassante riposo. In sostanza, proprio come una melodia ritmata e trascinante ci induce a battere il tempo, canticchiare, fino persino ad alzarsi e ballare, una ninnananna concilia il sonno fin dalla più tenera età.

Ascolta la playlist di Natale by PerDormire

Le canzoni che rilassano i bambini

I più piccoli sono proprio i primi a sperimentare e avvalorare questo legame. Sin dalla gestazione nel grembo materno, i bambini sono cullati dal battito cardiaco della madre e udire una musica come anche un rumore genera in loro reazioni come calcetti, capriole e sussulti. Dalla nascita e poi per tutta l’infanzia le madri imparano a calmare il pianto con una ninna nanna sussurrata. E quando ancora i piccoli non sono in grado di distinguere e comprendere le parole, sono le dolci note ad avere effetto su di loro. Diversi studi, infatti, hanno dimostrato l’effetto delle ninne nanne anche in lingue straniere.

Le canzoni degli adulti prima di dormire

Con il crescere la musica per dormire sostanzialmente non cambia connotati. Le melodie rilassanti hanno le stesse caratteristiche di quelle usate con i bambini, con l’unica differenza che le parole più spesso sono sostituite da vocalizzi, così da non concentrare l’attenzione sul significato del testo e riuscire a “lasciare andare” la mente un profondo stato di rilassamento e incoscienza.

Metodi per dormire: da Napflix ai video di ASMR

Altri metodi per dormire

La musica può essere utilizzata anche per accompagnare metodi di rilassamento utili a un facile addormentamento, come la meditazione e lo yoga. In questo senso– come si è già detto – la melodia guida il respiro facilitando il raggiungimento di uno stato di profondo rilassamento. Scopri in questo nostro articolo le tecniche Pranayama per addormentarsi.

POST CORRELATI