La stanza PerDormire

The Human Factor: l’intervista

  • 19 giugno 2018
the human factor: l'intervista

Lunedì 11 giugno scorso presso Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del progetto The Human Factor. Matteo Venzi e Andrea Gelli, fondatori dei Rolling Dreamers, hanno raccontato i valori e le motivazioni alla base di questa piccola grande impresa dal duplice obiettivo. The Human Factor parla soprattutto di unione e condivisione di traguardi. Mbaye Sarr e Oumar Sylla sono stati selezionati tra oltre 500 ragazzi, che come loro si trovano presso la cooperativa il Cenacolo in attesa di asilo politico. Entrambi si stanno preparando a gareggiare fianco a fianco con Matteo e Andrea nella Santini Trio Senigallia e partecipare a un programma di formazione per una futura inclusione lavorativa. Una storia, questa, che racconta di come lo sport può superare ogni barriera e contribuire a creare integrazione sociale.

Il patrocinio della Regione Toscana

Il progetto vede il patrocinio della Regione Toscana nell’ambito di un bando di finanziamento per la promozione dell’inclusione sociale di soggetti in condizione disagiata e bisognosi di tutela. L’assessore alla salute, al welfare e all’integrazione socio-sanitaria Stefania Saccardi, intervenuta alla conferenza stampa, aveva già speso parole di plauso per il progetto: “Siamo felici di sostenere un gruppo di lavoro che, aprendosi ai nuovi arrivati, mostra la strada per un percorso virtuoso di inclusione e costruzione di legami positivi, come da tradizione della nostra cultura e della nostra terra”. Le hanno fatto eco Riccardo Giubilei, consigliere nazionale Federazione Italiana Triathlon, e Matteo Conti, presidente della cooperativa Il Cenacolo. Anch’essi presenti in sala stampa hanno sottolineato come i valori primari dello sport possano essere motore di azioni di solidarietà.

In quest’occasione abbiamo fatto due chiacchiere con Matteo, Andrea, Mbaye e Oumar. Di seguito la video intervista con i quattro ragazzi.

Per saperne di più sul progetto The Human Factor e sull’universo Rolling Dreamers, ecco alcuni articoli a riguardo del nostro blog.

The Human Factor: quando lo sport supera ogni barriera

Rolling Dreamers: da Firenze a Parigi in bicicletta

1 Commento

  1. Rispondi

    Customwrittenessays

    20 giugno 2018

    Nome, thank you for your blog post.Really thank you! Awesome.

LASCIA UN COMMENTO

POST CORRELATI