La stanza Perdormire

Come addormentarsi velocemente: metodi e consigli | PerDormire

  • 9 Aprile 2021

L’insonnia è un fenomeno che colpisce una buona fetta della popolazione mondiale. Lo stress è la causa primaria, seguita dall’insorgenza di patologie e dall’alimentazione. In generale può capitare a tutti di trovare difficoltà nel prendere sonno. In questa breve guida vi spieghiamo come addormentarsi velocemente grazie ad alcuni consigli e trucchi.

Bagno caldo e rumori bianchi

Un bagno o una doccia prima di dormire è un utile escamotage per indurre una profonda sensazione di relax. Inoltre, l’uso dell’asciugacapelli genera un suono ripetitivo che aiuta persino i neonati a dormire. I cosiddetti “rumori bianchi” è caratterizzato dall’assenza di ritmicità e da un’estesa ampiezza di frequenze; tali aspetti lo rendono simile al rumore percepito dentro il grembo materno e per tale ragione sembra richiamare nella mente il senso di protezione e accoglienza provato durante la fase di gestazione. Un’ottima alternativa all’uso del phon prima di dormire è l’utilizzo di diffusori musicali per la riproduzione dei rumori bianchi tramite una delle tante app per smartphone.

Via la sveglia dal comodino

Sarò per il suo ticchettio incessante, sarà per la tendenza a guardare l’ora quando si è agitati, tant’è che con questo semplice trucco viene eliminata una delle maggiori fonti di distrazione dall’addormentamento. Meglio optare per le versioni digitali che non producono alcun rumore e nasconderla nel cassetto del comodino da dove al mattino potrete comunque udire il suono della sveglia.

La giusta temperatura per dormire

Gli scienziati hanno notato che durante la fase dell’addormentamento la temperatura corporea cala sensibilmente. Un utile trucchetto che inganna la mente inducendola a rilassarsi è quella di abbassare la temperatura della stanza simulando il microclima che si genera nel corpo umano quando si cade tra le braccia di Morfeo. Il range ottimale è compreso tra i 15 e i 18 gradi.

Mani e piedi sempre al caldo

Va bene abbassare la temperatura della stanza, ma senza esagerare! Avere mani e piedi al caldo favorisce la dispersione di calore e questo fenomeno sembra favorire la produzione di melanina. A questo scopo può essere utile indossare dei calzini in caldo cotone oltre al pigiama.

Visualizzare per rilassarsi

Le tecniche di visualizzazione sono utili in tantissimi campi, compreso il riposo. Un utile esercizio è quello di concentrare la mente su un luogo che faccia affiorare ricordi positivi. A questo scopo può essere utile ripensare intensamente a un luogo di vacanza: una spiaggia all’alba, una vallata fiorita, un placido lago sono gli scenari più utili per trovare pace e rilassamento e lasciarsi finalmente andare a un rigenerante riposo.

Coinvolgere l’olfatto

Per un’esperienza di relax il più possibile coinvolgente, è utile affidarsi a fragranze dalle proprietà calmanti. In questo articolo avevamo raccolto alcune erbe e piante officinali per dormire meglio, tra cui il gelsomino e la lavanda. Le gocce essenziali sono perfette da applicare sul cuscino, ma i profumi suggestivi possono essere sprigionati nella stanza anche mediante pratici diffusori.

POST CORRELATI